top

Le Bollicine di Mattia Vezzola

``Stile Mattia Vezzola`` dal 1973

Nel 1972 durante il mio primo viaggio nella terra definita da Gianni Brera ” fredda e umida del nord ” ho compreso il valore illuminante della simbiosi perfetta tra innovazione e tradizione; in quel momento ho capito quale sarebbe dovuta essere la direzione del mio primo passo in questo progetto: mettere la tecnologia al servizio dell’intuizione volta all’unicità della nostra vocazione “spumantistica”.

Da allora l’obiettivo principale è stato quello di dar vita a un “metodo classico antico”, suadente, femminile per eleganza e armonia, raffinato e di soffice masticabilità, persistente e saporoso fino al quarto quarto del palato, con una effervescenza sottilissima quasi a ricordarti la setosità e la leggerezza di un’inimitabile foulard di seta.

Lo “Stile Mattia Vezzola” è la raffigurazione a seconda di una femminilità o di una mascolinità elegante, sobria, fatta di dettagli accurati, che provano a rimanere nel tempo.

Vigne di chardonnay e Pinot nero ubicate rigorosamente in Valtènesi e sulle Morene esterne del Lago di Garda in zone pedecollinari.

Vendemmia rigorosamente manuale con selezione in pianta, pigiatura del grappolo intero con esclusivo utilizzo del mosto fiore.

Parte dei mosti fermenta in piccole botti di rovere bianco, anche di oltre 35 anni, al fine di donare alle nostre cuvée lunghezza, persistenza e longevità.

Ogni cuvée rappresenta l’unione di almeno 40 diversi vini al fine di mantenere ogni anno oltre alla costanza qualitativa anche il medesimo profilo sensoriale.